*icons0_**11_icons***11_icons11_icons***__icons****11_icons****download**icone-connectus*icone-connectusicone-connectus*icone-connectus0_icone-connectusicone-connectus11_iconsicone-connectusicone-connectusicone-connectusicone-connectusicone-connectus0_iconsicone-connectus0_icone-connectusmessage*11_icons11_iconsicone-connectus11_icons11_iconsicone-connectusicone-connectus0_****plus**icone-connectusriskHighriskHighestriskLowriskMediumriskMediumHighriskVeryLowsave*__icons11_icons***0_*__icons0_**11_icons11_icons**

L'industria italiana dell'acciaio

L’acciaio italiano nella top ten mondiale del settore

Image not available

05/11/2018

#studi

Il bilancio 2017 del settore

I bilanci 2017 analizzati da Euler Hermes confermano la ripresa del settore nell’anno scorso.

 

Sebbene la campagna bilancio 2017 non sia ancora terminata, ad oggi siamo in grado di prevedere un incremento del fatturato medio del 14% rispetto al 2016, con una marginalità lorda in lieve aumento (al 7,1%, dal 7,0% del 2016), minore rispetto a quello registrato a livello di redditività netta (3,9%, addirittura +30% rispetto al 2016) e risultato finale (2,6% del valore della produzione).

 

Le aziende del settore sono state in grado di ridurre la loro Posizione Finanziaria Netta grazie in particolare al più alto giro di affari e alla migliore marginalità, beneficiando solo marginalmente della gestione del circolante.

 

Il Cash Conversion Cycle infatti è migliorato solo di 4 giorni: la riduzione dello stock di magazzino, a conferma della continua ricerca di efficienza delle acciaierie italiane, è stata compensata dall’aumento dei giorni medi di pagamento, mentre il DSO tra il 2016 e ill 2017 si è ridotto di un solo giorno, da 90 a 89 giorni.

 

Consulta lo studio completo per saperne di più:

 

 

Compila il form e rimani informato su notizie, iniziative ed eventi di Euler Hermes Italia

Numero verde