*icons0_**11_icons***11_icons11_icons***__icons****11_icons****download**icone-connectus*icone-connectusicone-connectus*icone-connectus0_icone-connectusicone-connectus11_iconsicone-connectusicone-connectusicone-connectusicone-connectusicone-connectus0_iconsicone-connectus0_icone-connectusmessage*11_icons11_iconsicone-connectus11_icons11_iconsicone-connectusicone-connectus0_****plus**icone-connectusriskHighriskHighestriskLowriskMediumriskMediumHighriskVeryLowsave*__icons11_icons***0_*__icons0_**11_icons11_icons**

L'industria italiana della pasta

La pasta è uno dei simboli maggiormente riconosciuti della cucina italiana nel mondo, ma rappresenta anche un prodotto molto importante per l’export italiano e per l’economia del nostro Paese.

Image not available

26/11/2018

#studi

L’Italia e la nostra industria nazionale sono leader di mercato a livello mondiale e possono contare su più di 120 pastifici e 300 formati di pasta, con un boom della produzione che negli ultimi 20 anni è quasi raddoppiata.

 

Infatti, se sono 15 i milioni di tonnellate di pasta prodotta a livello globale, quasi un piatto di pasta su quattro consumati nel mondo è fatto in un pastificio italiano.

All’interno dell’Unione Europea, questa leadership è ancora più marcata: il 67% della produzione (5,4 milioni di tonnellate per un valore di 5,3 miliardi di euro) è tricolore (3,6 milioni di tonnellate).


In un contesto di incremento dei consumi di pasta, crescono però anche i competitor. Tra i rivali più aggressivi, la Turchia in cui la produzione di pasta è cresciuta del 77% in soli 5 anni.

 

 

Abstract
Scarica la versione sintetica del report
Image not available
Report completo
Iscriviti per ricevere la versione completa
Image not available

Compila il form e rimani informato su notizie, iniziative ed eventi di Euler Hermes Italia

Numero verde